Il primo semaforo d’Italia è stato installato a Milano, nel 1925. Cosa pensarono i milanesi? “El dura minga”

Il primo semaforo d’Italia è stato installato a Milano, nel 1925. Cosa pensarono i milanesi? “El dura minga”

02 ottobre 2023

D

All’incrocio tra le vie Orefici, Torino e Mazzini, nel lontano 1925 venne istallato il primo semaforo stradale di Milano e d’Italia. Gli sbigottiti milanesi pensavano ad uno scherzo, ma capito che non lo era hanno sentenziato “El dura minga”. In migliaia accorsero a vedere il nuovo semaforo, che inizialmente creò non pochi problemi al traffico.

Era infatti regolato dai vigili urbani ed era composto da 5 colonne luminose (come le 5 strade che si incrociavano), ognuna con il compito di gestire il traffico proveniente da una determinata direzione.

Per capirne il funzionamento c’è stata bisogno di una certa pratica, poiché il prototipo aveva addirittura 4 colori, che combinati tra loro davano le indicazioni a veicoli, carrozze, cavalli ciclisti etc. Ad esempio rosso e bianco significava via ai pedoni e stop ai veicoli, giallo e verde via a tutti i veicoli senza distinzione, e così via. Solo nel 1960, con il nuovo codice della strada, i tre colori assunsero la sequenza attuale, prima infatti il verde era posizionato sopra e il rosso sotto.

Richiedi informazioni
I TUOI DATI
Riportare dopo l informativa la specifica, -privacy_iubenda- per attivare la modale

INFORMATIVA AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE N. 2016/679 "GDPR"

I dati personali acquisiti saranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta formulata. Gli Interessati possono esercitare i diritti di cui agli artt. 15 - 23 del GDPR. Informativa Privacy.

Letta e compresa l’Informativa Privacy, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Autorigoldi S.p.A. per finalità di marketing, con modalità elettroniche e/o cartacee, e, in particolare, a mezzo posta ordinaria o email, telefono (es. chiamate automatizzate, SMS, sistemi di messaggistica istantanea), e qualsiasi altro canale informatico (es. siti web, mobile app).