Da Skoda protezione completa della testa con l’airbag centrale

Da Skoda protezione completa della testa con l’airbag centrale

12 giugno 2023

750 22 Skoda Header Centralni Ai

Nel campo della protezione degli occupanti dell’auto, l’airbag centrale sta diventando parte integrante dei nuovi modelli Škoda.

Zero. Non un solo utente della strada ucciso. Questo è l’obiettivo di Vision Zero, un’iniziativa multinazionale che promuove le misure più efficaci per garantire la sicurezza di tutti gli utenti della strada. Con lo stesso spirito, anche l’organizzazione dei consumatori Euro NCAP, i cui test hanno costantemente assegnato ai veicoli Škoda le cinque stelle più alte, sta rafforzando i suoi requisiti. Per mantenere questo standard, la casa automobilistica ceca migliora costantemente le caratteristiche di sicurezza dei suoi veicoli e ne sviluppa di nuove.

Nell’Enyaq iV, ad esempio, l’airbag centrale anteriore impedisce al guidatore e al passeggero anteriore di urtarsi l’uno contro l’altro in caso di incidente.

Oltre ai sistemi attivi di sicurezza che utilizzano telecamere, radar e sensori per prevenire gli incidenti, le auto hanno anche caratteristiche passive progettate per ridurre al minimo le conseguenze di un incidente attraverso una carrozzeria progettata in modo ottimale e sofisticati sistemi di ritenuta. Questi ora includono l’airbag centrale, disponibile nell’Octavia di ultima generazione e di serie su Enyaq iV ed Enyaq Coupé iV .

L’airbag centrale si trova nella zona del bracciolo del sedile del conducente. La sua presenza è rivelata da un’etichetta in tessuto con la scritta “Airbag” sul lato del bracciolo sopra la consolle centrale. Questa caratteristica di sicurezza è particolarmente vantaggiosa in caso di urti laterali, quando impedisce la collisione tra la testa del guidatore e quella del passeggero.

Il design dell’airbag centrale tiene conto delle diverse posizioni dei sedili anteriori l’uno rispetto all’altro, nonché di diversi tipi di figure umane (manichini nei test). Test statici e dinamici verificano la funzionalità dell’airbag prima che venga approvato per la produzione in serie. Nei test statici, ad esempio, l’airbag deve aprirsi correttamente dal sedile a basse e alte temperature.

L’airbag è inoltre sottoposto a un programma di simulazione dell’invecchiamento del materiale che dura fino a 12 settimane. La parte viene testata in una camera climatica sotto shock, grandi fluttuazioni di temperatura, nebbia salina e polvere. I crash test offrono una simulazione molto accurata e realistica di situazioni di incidenti automobilistici reali. L’airbag deve svolgere la sua funzione di contenimento in questi test. Vengono poi valutati vari criteri, come la copertura della potenziale area di impatto della testa, i valori biomeccanici misurati sui manichini e, ultimo ma non meno importante, il tempestivo e corretto sparo dell’airbag.

Come funziona l’airbag centrale?

Se la centralina rileva un urto laterale o una combinazione di impatti in un incidente, l’airbag centrale si attiva in pochi millisecondi, insieme agli altri sistemi di ritenuta. L’airbag si attiva e si riempie di gas nello spazio tra i sedili anteriori e sopra la consolle centrale. La sua funzione è quella di rallentare il movimento degli occupanti dei sedili anteriori l’uno verso l’altro e di evitare per quanto possibile una collisione diretta tra le loro teste ed eventualmente le loro spalle. In caso di urto lato passeggero e guidatore solo in vettura, l’airbag centrale attutirà i movimenti del corpo del guidatore e ridurrà le lesioni che possono verificarsi, ad esempio, alle costole, alle braccia e al collo.

Richiedi informazioni
I TUOI DATI
Riportare dopo l informativa la specifica, -privacy_iubenda- per attivare la modale

INFORMATIVA AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE N. 2016/679 "GDPR"

I dati personali acquisiti saranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta formulata. Gli Interessati possono esercitare i diritti di cui agli artt. 15 - 23 del GDPR. Informativa Privacy.

Letta e compresa l’Informativa Privacy, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Autorigoldi S.p.A. per finalità di marketing, con modalità elettroniche e/o cartacee, e, in particolare, a mezzo posta ordinaria o email, telefono (es. chiamate automatizzate, SMS, sistemi di messaggistica istantanea), e qualsiasi altro canale informatico (es. siti web, mobile app).