Fatturazione Elettronica: per noi un’opportunità di servizio.

Dal 1° gennaio 2019, tutte le fatture relative ad operazioni tra soggetti passivi IVA residenti o stabiliti nel territorio dello Stato (operazioni B2B), comprese le relative eventuali variazioni, nonché quelle emesse nei confronti di consumatori finali (operazioni B2C) dovranno essere emesse esclusivamente in formato elettronico.

Per questo anche noi ci siamo adeguati e per offrirvi un servizio trasparente e in completa armonia con le normativa vigente, vi riportiamo i dettagli del nostro adeguamento a seconda del soggetto partner di riferimento.

FORNITORE?

Le fatture elettroniche dovranno essere trasmesse utilizzando esclusivamente il Sistema di Interscambio (SDI). Per consentirle di inviarci correttamente le sue fatture, la informiamo che la nostra Azienda si avvale di un intermediario accreditato a SDI e che pertanto, a decorrere dal 1° Gennaio 2019, all’atto dell’emissione delle fatture a noi intestate dovrà indicare il seguente

Codice Destinatario Fatturazione Elettronica (CDFE)
A4707H7

Le segnaliamo inoltre che il suddetto Codice è stato anche censito tramite il servizio messo a disposizione da SDI (rif. circolare n. 8/E Agenzia delle Entrate 30 Aprile 2018) per permettere alla nostra Azienda di ricevere in modo univoco tramite questo canale tutte le fatture passive.

CLIENTE?

Le fatture elettroniche dovranno essere trasmesse utilizzando esclusivamente il Sistema di Interscambio (SDI).

Se lei è un privato consumatore, la nostra Azienda, per garantirle sempre il corretto recapito della Fattura sul suo Cassetto Fiscale, le chiederà sempre, prima dell’emissione del documento, la sua Tessera Sanitaria, con la quale poter verificare l’esattezza del suo Codice Fiscale nel caso sia già nostro Cliente, od inserirlo correttamente in anagrafica nel caso sia un nuovo Cliente.

Nel caso invece lei sia titolare di Partita IVA, la nostra Azienda provvederà ad un preventivo controllo dell’esattezza ed esistenza del suo numero di Partita IVA e, prima dell’emissione della Fattura, le chiederà di esprimere in forma scritta la sua scelta tra i canali di trasmissione previsti per l’invio della Fattura (Casella di Posta Elettronica Certificata o Codice Destinatario Fatturazione Elettronica). In mancanza di tale comunicazione la nostra Azienda provvederà a recapitarle la fattura sul suo Cassetto Fiscale.

In mancanza di questi controlli e informazioni il nostro personale non è autorizzato all’emissione della Fattura. Le chiediamo quindi di comprendere eventuali rallentamenti delle nostre procedure che potrebbero manifestarsi durante i primi mesi di introduzione della nuova normativa.