Nuovo Codice della Strada: il Consiglio dei Ministri approva la riforma

Nuovo Codice della Strada: il Consiglio dei Ministri approva la riforma

20 settembre 2023

Dd

Prosegue l’iter legislativo che porterà il nuovo Codice della Strada a diventare legge probabilmente entro il prossimo autunno.

Vediamo le regole aggiornate, riviste e nuove.

TELEFONINI E GUIDA PERICOLOSA – Stop per chi al volante si distrae con il cellulare, per lui ritiro della patente da 15 giorni a due mesi e una sanzione fino a 1.697 euro. In caso di recidiva, la multa sale fino a 2.588 euro, la sospensione della patente può arrivare a tre mesi e si aggiunge la decurtazione da 8 a 10 punti.

Patente sospesa anche per chi è trovato a guidare contromano o passa col rosso.

PARCHEGGI – Aumentano le sanzioni in alcune casistiche, come la sosta nei parcheggi per i disabili (la multa sarà da 330 fino a 990 euro) e nelle corsie o fermate degli autobus (multa da 165 a 660 euro).

ECCESSO DI VELOCITA’ – Su proposta dei sindaci aumentano le sanzioni per eccesso di velocità, che potranno raggiungere i 1.084 euro, con sospensione della patente da 15 a 30 giorni per chi in città supera i limiti due volte in un anno. Gli Autovelox dovranno essere omologati a livello nazionale ed installati solo i quei punti dove sia effettivamente necessario per salvaguardare il rispetto del Codice della Strada.

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA – Divieto assoluto di bere alcolici per chi si mette alla guida e obbligo di installazione dell’Alcolock per chi invece è stato colto a guidare in stato di ebrezza. Chi è già stato condannato e viene trovato di nuovo con un tasso alcolemico tra 0,5 e 1,5 dovrà rispettare lo 0 come nuovo limite e dovrà rinnovare la patente con una nuova visita medica. Per lui le pene per guida in stato di ebrezza sono aumentate di un terzo e gli è proibito circolare senza aver installato sulla sua macchia e a sue spese l’alcolock, il dispositivo che impedisce l’avvio del motore in caso di rilevamento di un tasso alcolemico superiore a zero. Previste anche multe più salate, con le sanzioni che dovrebbero aumentare di un terzo rispetto alle attuali, con un massimo di circa 2.900 euro e un minimo di 724 euro.

GUIDA SOTTO STUPEFACENTI – Per chi risultasse positivo ai test scatta la revoca della patente e la sospensione di tre anni.

BICI E MONOPATTINI – Più tutele per i ciclisti: obbligo per gli automobilisti di mantenere un metro e mezzo di distanza quando sorpassano una bicicletta. Per i monopattini: targa, casco e assicurazione saranno obbligatori, così come frecce e freno. Per chi circola senza i documenti necessari la multa oscillerà tra i 100 e i 400 euro.

GIOVANI – Per i neopatentati il divieto di guidare supercar salirà da uno a tre anni, divieto assoluto di mettersi al volante dopo aver bevuto alcolici (a prescindere dai limiti di legge), mentre i minorenni trovati alla guida ubriachi o drogati non potranno prendere la patente fino ai 24 anni.

EDUCAZIONE – Un programma di educazione ai giovani, che comprende un bonus di due punti per i ragazzi che a scuola frequenteranno corsi sulla sicurezza stradale.

Richiedi informazioni
I TUOI DATI
Riportare dopo l informativa la specifica, -privacy_iubenda- per attivare la modale

INFORMATIVA AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE N. 2016/679 "GDPR"

I dati personali acquisiti saranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta formulata. Gli Interessati possono esercitare i diritti di cui agli artt. 15 - 23 del GDPR. Informativa Privacy.

Letta e compresa l’Informativa Privacy, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Autorigoldi S.p.A. per finalità di marketing, con modalità elettroniche e/o cartacee, e, in particolare, a mezzo posta ordinaria o email, telefono (es. chiamate automatizzate, SMS, sistemi di messaggistica istantanea), e qualsiasi altro canale informatico (es. siti web, mobile app).